DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE (DCA)

Cosa sono i DCA

I disturbi del comportamento alimentare (DCA) sono patologie caratterizzate da un’alterazione delle abitudini alimentari e da un’eccessiva preoccupazione per il peso e per le forme del corpo.

I comportamenti tipici di Disturbo del Comportamento Alimentare (DCA) sono:

– digiuno,

– restrizione dell’alimentazione,

– crisi bulimiche (l’ingestione una notevole quantità di cibo in un breve lasso di tempo accompagnata dalla sensazione di perdere il controllo, ovvero non riuscire a controllare cosa e quanto si mangia),

– vomito autoindotto

– assunzione impropria di lassativi e/o diuretici al fine di contrastare l’aumento ponderale,

– intensa attività fisica finalizzata alla perdita di peso.

Alcune persone possono ricorrere ad uno o più di questi comportamenti, ma ciò non vuol dire necessariamente che esse soffrano di un disturbo alimentare. Ci sono infatti dei criteri ben precisi che definiscono cosa si intende per “disturbo del comportamento alimentare ”.

I principali Disturbi del Comportamento Alimentare sono:

– Anoressia Nervosa

– Bulimia Nervosa

-Disturbo da Alimentazione Incontrollata o Binge Eating Disorder (caratterizzato dalla presenza di crisi   bulimiche senza il ricorso a comportamenti di compenso e/o di eliminazione per il controllo del peso)

– Disturbi Alimentari Non Altrimenti Specificati (NAS, categoria utilizzata per descrivere quelle persone che, pur avendo un disturbo alimentare clinicamente significativo, non soddisfano i criteri per una diagnosi piena)

Soffrire di un disturbo alimentare sconvolge la vita di una persona e sembra che tutto ruoti attorno al cibo.

Solo una piccola percentuale di persone che soffre di un disturbo alimentare chiede aiuto perché spesso non ci si rende conto di avere un problema. Anzi, l’iniziale perdita di peso o l’assunzione eccessiva di cibo portano a sentirsi meglio. L’eccessiva perdita o aumento di peso in breve tempo e l’anomalo approccio verso il cibo dovrebbero segnalare ai familiari che qualcosa non va.

I sintomi dei Disturbi del comportamento alimentare (DCA) 

Per individuare precocemente i sintomi dei Disturbi della Nutrizione e dell’Alimentazione nei propri figli o aiutare una persona che ne è affetta è importante imparare a conoscere alcune caratteristiche di questi disturbi. I principali sintomi dei disturbi dell’alimentazione sono i seguenti:

⇒ la restrizione alimentare che si può presentare come mettersi a dieta, eliminare determinati cibi e gruppi alimentari, saltare i pasti, mangiare cibi molto ricchi di fibre, calcolare le calorie 5 degli alimenti, bere grandi quantità di liquidi e bibite dietetiche, modificare lo stile alimentare passando a diete vegane o vegetariane ecc…;

⇒ l’esercizio fisico eccessivo, cioè praticare sport oltre a quello richiesto dall’allenatore, fare molto movimento allo scopo di perdere peso;

⇒ gli episodi di abbuffata, cioè l’assunzione di grandi quantità di cibo associata alla sensazione di perdita di controllo nei confronti dell’alimentazione; questi episodi vengono vissuti per lo più in solitudine, mangiando di nascosto e con un forte senso di colpa e di fallimento. Gli episodi di abbuffata spesso sii verificano dopo periodi più o meno lunghi di restrizione alimentare o in risposta a stati di sofferenza emotiva;

⇒ il vomito autoindotto, che viene utilizzato per eliminare il cibo assunto nelle abbuffate o per eliminare pasti normali che vengono soggettivamente considerati eccessivi;

⇒ la preoccupazione per l’immagine corporea che si esprime frequentemente come desiderio di magrezza e controllo frequente del peso e della forma del corpo.

⇒ depressione dell’umore, tristezza, rabbia, isolamento sociale, ossessioni, stati ansiosi e altri disturbi emotivi e psicologici che possono accompagnare i sintomi sopradescritti e spesso sono accentuati dallo stato di malnutrizione.

Quando un genitore riconosce nel proprio figlio/figlia comportamenti riconducibili a quelli sopradescritti, è importante che ne parli con il pediatra o con il medico curante per essere aiutato nella valutazione e nel definire le procedure da seguire per una valutazione specialistica

Cosa fare

Il trattamento del Disturbo alimentare, se riscontrato tempestivamente richiede un approccio interdisciplinare in cui sia garantita l’integrazione tra l’aspetto psico-clinico-nutrizionale prevedendo un lavoro di equipe L’associazione del trattamento psicoterapeutico con quello nutrizionale trova la sua ragione nel fatto che questi disturbi sono il risultato di condizioni disfunzionali multidimensionali in cui operano diversi fattori fisici e psichici.

Il trattamento combinato è fondamentale poiché la guarigione completa richiede il cessare di un comportamento alimentare patologico accompagnato da un cambiamento negli atteggiamenti psicologici profondi.

Riferimenti ministeriale: http://www.disturbialimentarionline.it/images/documenti_2017/QUADERNO_MINISTERO_DCA.pdf

Diete personalizzate

vivere in benessere!

PERCHÉ SI PARLA DI ALIMENTAZIONE PERSONALIZZATA

Non esiste un’alimentazione standard adatta a tutte le persone, in quanto le esigenze nutrizionali variano da individuo ad individuo. Una dieta equilibrata può variare in base al sesso, all’età, allo stile di vita ed alle caratteristiche costituzionali.

QUANDO SI PARLA DI EQUILIBRIO

È necessario rispettare un equilibrio tra i vari nutrienti e per fare ciò è importante dividere gli alimenti in gruppi che assicurino un equivalente apporto di sostanze nutritive. Non esiste un alimento in grado di contenere tutti i nutrienti necessari da assumere nell’arco della giornata, pertanto, è indispensabile ricorrere alla più ampia varietà e combinazione degli alimenti; ciò eviterà l’insorgenza di eventuali carenze o l’accumulo di sostanze presenti nei cibi.

Una dieta equilibrata efficace deve essere necessariamente personalizzata per garantire il giusto apporto energetico, integrando tutti i nutrienti necessari all’organismo,  distribuendoli in maniera adeguata durante tutta la giornata e mettendo in relazione il paziente con il suo, metabolismo e le sue abitudini.

Ti aiuto a costruire abitudini sane

L’alimentazione è uno dei fattori che incide maggiormente nel promuovere e mantenere un buono stato di salute durante tutta la vita. Esistono numerose sostanze nel cibo in grado di modificare la probabilità di comparsa di una determinata problematica di salute che l’alimentazione aiuta quindi a prevenire.

Altre indicazioni nutrizionali

ALIMENTAZIONE NELLO SPORT

Prima di capire cosa deve mangiare un atleta bisogna di capire quanto deve mangiare un atleta.

I NUTRIENTI E LA SALUTE

Attraverso la nostra dieta introduciamo nel nostro corpo nutrienti importanti per il benessere dell’organismo.

SOVRAPPESO E OBESITA’

Il sovrappeso è spesso definita semplicemente come una situazione di accumulo di grasso nei tessuti adiposi del corpo, l’obesità, invece, si verifica quando tale accumulo raggiunge livelli eccessivi.

CURA E PREVENZIONE

Ci sono diete migliori di altre in quanto più facili da seguire, sicure ed efficaci per la perdita di peso, che assicurano comunque tutti i nutrienti utili e che possono aiutare nella prevenzione di numerose malattie.

nutrizione equilibrata sinonimo di salute per un benessere piscofisico

 

ordine nazionale dei biologi
università di Pavia biologia
Chiamami

+39 3318323371

Indirizzo

Regione Borgnalle, 10 Aosta